Vorremmo provare ad offrire aiuto e sostegno a chi affronta un lutto nel tempo del Coronavirus, in questo periodo di solitudine e isolamento in cui trovare sostegno nell’incontro con gli altri è diventato difficile.La perdita di una persona significativa e importante della nostra vita – un genitore, un partner, un figlio, un fratello, una persona amica – è sempre una ferita che ci investe profondamente nella nostra interiorità. Proviamo un dolore vivo, lancinante che ci riempie di angoscia e disperazione.

In questo periodo del Coronavirus si prova una sofferenza non solo per la vita della persona cara che si è improvvisamente interrotta, ma anche per il rimpianto che la morte sia avvenuta senza la nostra presenza, senza un abbraccio, un saluto, un ringraziamento e talvolta anche un perdono, senza una mano stretta nell’altra, senza un rito condiviso con altre persone che gli erano legate a testimoniarne la vita e il legame affettivo.

Inevitabilmente proviamo dolore anche per noi stessi, per l’intimità e la condivisione perdute, per il vuoto e l’assenza che sperimentiamo, perché sentiamo di aver perso una parte di noi stessi, una parte della nostra storia, anche se il legame affettivo con la persona che è mancata non finirà mai, perché fa parte di noi, ci ha costituito per quello che siamo.

In questo particolare momento in cui, oltre ad essere disorientati e vulnerabili per la perdita subita, ci sentiamo più soli a causa di questo forzato isolamento fisico, cerchiamo di non chiuderci, di trovare delle vie per esprimere e condividere il dolore e il travaglio che stiamo vivendo.

Abbiamo pensato, nel costruire queste poche pagine, proprio a chi non ha potuto accompagnare e visitare il proprio caro in ospedale, a chi ha faticato a sapere che la sua vita si era spenta, a chi non ha potuto dire addio insieme ai parenti e agli amici. A chi torna in una casa dopo la morte di un familiare e non può ricevere sostegno e aiuto da chi gli vuole bene.

Abbiamo quindi voluto offrire qui qualche suggerimento sulle risorse disponibili in questo tempo di isolamento:

Non restare soli. Restate a casa, ma non isolatevi. Anche se nel tempo del Coronavirus non possiamo uscire e incontrare altre persone vi incoraggiamo a non restare soli. Scrivete, telefonate, create un gruppo whatsapp di persone che vi possano sostenere, e approfittate delle risorse che vi elenchiamo nei punti successivi.
Usare un gruppo Facebook per condividere il dolore. Nei tempi del Coronavirus, un abbiamo Gruppo di Sostegno , abbiamo aperto (18 Marzo 2020)
Un servizio di ascolto telefonico numero 0304197142

ENTRA