Il tuo contributo è un aiuto.

Per sostenerci

Potete sostenerci con un aiuto economico. Siamo un Ente Eclesiastico  insime a una associazione che  offre è gratuito (il sito con i suoi ricchi contenuti, il forum e i gruppi online, i gruppi gama, gli incontri di approfondimento) inltre Un gruppo di volontari distribuisce  settiamanalmente un pacco-viveri a un numeroso gruppo di indigenti, italiani e stranieri.

Ogni contributo permette di allargare la cerchia delle persone in lutto che possiamo raggiungere e sostenere. Vi saremmo grati se decideste di sostenerci, anche occasionalmente…

Bonifico Bancario

Potete farci una donazione occasionale o periodica:
IBAN: IT14I0350054591000000010371

intestato a “casa di preghiera ”.

Ogni donazione fatta con bonifico bancario con la dizione “donazione” è direttamente detraibile.

  • c/c Banco Posta
    IBAN: IT70P0760111200001022648461

CLICCA SUL PULSANTE DONAZIONE


Le agevolazioni per privati e aziende

CASA DI PREGHIERA è ONLUS , pertanto la persona fisica o l’impresa che effettuino un’erogazione liberale (donazione) a favore di Amnesty possono scegliere il trattamento fiscale di cui godere, ossia possono decidere se inserire il contributo erogato tra gli oneri deducibili o tra le detrazioni per oneri.

Il regime di deducibilità fiscale si può applicare a tutte le donazioni (erogazioni liberali).
Le persone fisiche possono scegliere se dedurre o detrarre l’importo complessivo delle donazioni fatte ad Amnesty International, con l’esclusione della quota associativa minima di € 35.

Privati

Secondo quanto stabilito dall’art. 83, comma 1 del D.Lgs. 3 Luglio 2017, n. 117 per le persone fisiche le erogazioni liberali a favore di Amnesty International sono detraibili ai fini IRPEF nella misura del 35%, per un importo non superiore a € 30.000 annui.

In alternativa alla suddetta detraibilità dell’erogazione liberale, l’art. 83, comma 2 del D.Lgs. 3 Luglio 2017, n. 117 prevede la possibilità di dedurre le erogazioni liberali fino al 10% del reddito complessivo dichiarato.

Aziende

Le  imprese,  le  società  e,  più  in  generale, gli enti possono dedurre dal proprio reddito complessivo netto le erogazioni liberali effettuate a favore di CASA DI PREGHIERA fino al limite del 10% del reddito complessivo dichiarato.

In alternativa, i soggetti titolari di reddito d’impresa possono dedurre dal proprio reddito le erogazioni liberali a favore di CASA DI PREGHIERA per un importo non superiore a € 30.000 o al 2% del reddito di impresa dichiarato. Rif.: art.100, comma 2, lett. h) D.P.R. n. 917/86-Testo Unico delle Imposte sui Redditi.